una produzione del Teatro delle Briciole

nell'ambito del cantiere Custodi Nuovi Talenti

 

di Daniele BonaiutiChiara Renzi

con Daniele Bonaiuti, Chiara Renzi e Riccardo Reina

assistente alla produzione Riccardo Reina 

ideazione luci Emiliano Curà

sound designer Simone Arganini

realizzazione scene Paolo Romanini

dai 13 anni

Foto di Jacopo Niccoli

Across the Universe, diretto e interpretato da Daniele Bonaiuti e Chiara Renzi, trasferisce sulla scena la percezione che l’universo, la sua infinità di mondi, contengano in sé il seme di una grammatica teatrale, la potenzialità di una trasfigurazione scenica e, insieme, la convinzione di una relazione sottile e pervasiva tra cosmo e uomo, tra i fenomeni dell’universo e quelli dell’interiorità umana, tra i buchi neri distanti milioni di anni luce da noi e quelli che invece stanno dentro di noi, tra le esplosioni delle galassie e il magma dei sentimenti umani.

Il cosmo attraversa i cortocircuiti emotivi e le libere associazioni di idee di due personaggi e delle molte maschere che impersonano, la serrata composizione di quadri scenici in cui si esprime nello spettacolo la relazione non astratta, ma tangibile, tra uomo e universo. Così l’infinità del tempo e dello spazio si confrontano ironicamente con il conto alla rovescia sempre sotteso alla finitezza e fugacità umane. La grandiosità dell’universo genera, comicamente ma non troppo, le paure connesse al catalogo obbligato di sfide che il presente ci impone. 

Ma il cosmo è anche suprema bellezza che relativizza e cura, e la luna può accompagnare la capacità di abbandono alla compenetrazione tra cosmo e amore.

ALL RIGHT RESERVED 2017. POWERED BY MARCELLA SANTOMASSIMO

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Instagram - Black Circle