RENT A MOVEMENT

di e con Elisa Cuppini

ideazione luci Alessandro Marsico

video maker Lorenzo Bresolin

una creazione del Teatro delle Briciole

Foto di Jacopo Niccoli

Rent a Movement è il racconto collettivo di una città sotto forma di danza. È un progetto in divenire, per sua natura mutevole perché creato ogni volta in modi diversi dai cittadini partecipanti. Per questa sua origine comunitaria, collettiva, chi ospita Rent a Movement può realizzarlo nel luogo che ritiene più adatto, in relazione alle caratteristiche del territorio e della comunità che vi prenderà parte. 

In un primo momento la coreografa e danzatrice Elisa Cuppini accoglie gli abitanti invitandoli a lasciare in prestito un movimento che può attingere al passato, al presente, al futuro. L’azione del prendere in prestito equivale da parte sua a un prendersene cura, sapendo che quel gesto tornerà a chi l’ha prestato, che restituirlo è un compito preciso di attenzione verso l’altro.

I gesti, memorizzati dall’artista, documentati in un video, creeranno un ampio catalogo di movimenti che saranno trasformati e restituiti al pubblico sotto forma di danza. La necessità dei gesti, il luogo in cui sono stati consegnati, la specificità di quel piccolo grande momento restituiscono il disegno emotivo di un qui e ora, una mappatura fisica che diventa istantanea, testimonianza e memoria della città e del luogo dove Rent a movement viene ospitato.

ALL RIGHT RESERVED 2017. POWERED BY MARCELLA SANTOMASSIMO

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Instagram - Black Circle